Consulenza gratuita +39 3490572210​

Come proteggere il cane dal caldo: 3 indicazioni utili

Beatrice Di Mauro

Guida rapida per l’estate

proteggere il cane dal caldo

Ogni anno aspettiamo con trepidazione l’estate: si va in vacanza, le giornate si allungano e si ha più tempo libero da passare con il proprio cane, ma per goderci la bella stagione dobbiamo proteggere il cane dal caldo.

L’estate sarà anche una bella stagione, ma ormai è pericolosa, le temperature continuano ad aumentare e né noi, né i nostri amici a quattro zampe siamo salvi dagli effetti del Sole.

Ecco quindi una guida rapida su come gestire questa bellissima e altrettanto pericolosa stagione!

Il cane non disperde calore tanto quanto l’uomo, infatti, a differenza nostra, non suda da tutto il corpo ma solo dalla bocca, naso e dalle zampe. A causa di questa particolarità, patisce moltissimo il caldo, molto più di noi. 

Gli effetti possono essere molto pericolosi! Può incorrere in colpi di calore, talvolta fatali. Per questo è necessario mettere in pratica sempre queste accortezze, anche se a noi la giornata sembra un po’ più tollerabile. 

I cani hanno anche una temperatura interna più alta, che si aggira sui 38-38,5°, e anche per questo patiscono molto di più la stagione estiva.

Attenzione soprattutto a cani anziani, obesi e brachicefali, ossia i cani con il muso schiacciato, che hanno grandi difficoltà respiratorie.

Idratazione

L’idratazione è fondamentale per proteggere il cane dal caldo, assicurati che abbia sempre a disposizione acqua fresca e pulita.

Cambiala frequentemente e se ha una ciotola anche all’esterno non deve essere al Sole.

Puoi mettere anche dei cubetti di ghiaccio nella ciotola per tenerla sempre fresca.

Porta una bottiglietta d’acqua anche in passeggiata, nei pet store esistono tantissime soluzioni, dalla borraccia classica, alle ciotole con bottiglia richiudibili alle ciotole in silicone pieghevoli.

I cani si idratano anche attraverso l’alimentazione. Se opti per la dieta industriale, meglio utilizzare l’umido, che contiene liquidi, o mischiarlo alle crocchette.

Oppure puoi inumidire il cibo secco con acqua o, meglio, con brodo di carne o verdure non salato.

Proteggilo dal caldo

Se passa le giornate all’aperto, assicurati che abbia un posto fresco e ventilato dove riposare, utilizzando per esempio dei gazebo.

Spesso lo trova da solo il posto perfetto, generalmente sotto un albero, dove scava una buca in cui sdraiarsi per sentire il fresco del terriccio smosso.

La cuccia, se in giardino, deve essere SEMPRE all’ombra, e gli si può mettere a disposizione anche una piscina.

Nelle ore più calde è sempre consigliato tenere il cane in casa, con ventilatori o aria condizionata al minimo.

Lasciagli la possibilità di scegliere dove mettersi, in estate generalmente preferirà le piastrelle fresche del pavimento.

Esistono in commercio bandane e pettorine refrigeranti. Non tutti i cani le tollerano, va valutato caso per caso, anche perché sono strumenti che rimangono rigidi e potrebbero ostacolare alcuni movimenti.

Il mio Beagle non apprezza infatti avere addosso qualcosa che trasmetta sempre freddo, tant’è che è sempre sul balcone sotto il Sole a fare la lucertola. 

Molto meglio il tappetino refrigerante! Personalmente ne ho uno per stanza e due nella camera da letto.

Molti cani lo ignorano, perché è strano , ha una superficie di plastica e non è poi comodissimo.

Ma se si da modo al cane di conoscerlo, lasciandogli i suoi tempi, lo apprezzeranno.

Lo preferisco alle pettorine e bandane, nonostante lo scopo ultimo sia il medesimo, perché il cane può decidere di usarlo o meno, mentre le pettorine non può togliersele.

Per aiutare il cane a utilizzare il tappetino, posizionalo nella zona dove riposa maggiormente, e aiutalo facendogli vivere esperienze positive e facendogli trovare dei premietti sopra.

Come snack puoi usare i ghiaccioli fai-da-te! Non usare quelli in commercio perché troppo ricchi di zuccheri.

Preparali con yogurt o brodo di pollo non salato, inserendo poi frutta e verdura o i Kong refrigerati.

Organizza al meglio le passeggiate

Fai le passeggiate lunghe nelle parti più fresche della giornata e uscite molto rapide negli orari più assolati. 

Non proporre mai attività fisiche intense nelle ore centrali. 

Prima della passeggiata si può bagnare il cane per farlo stare più fresco. Se decidi di farlo, bagnalo sulla pancia, interno coscia, e dorso.

Non tutti i cani gradiscono il getto d’acqua, quindi bisogna essere delicati. Altrimenti puoi usare un asciugamano bagnato.

Durante la passeggiata scegli strade all’ombra e il più possibile su prati e nei parchi.

Evita sabbia, sassi e asfalto, che anche se ombreggiati, sono comunque roventi fino a sera. 

Puoi rinfrescarlo anche al rientro dalla passeggiata, ma utilizzando un asciugamano bagnato.

Passalo sotto le ascelle e nella zona inguinale. Lì sono molto irrorati, hanno molti vasi sanguigni, e in questo modo il sangue rinfresca più velocemente e altrettanto velocemente scorre nel corpo. 

Non utilizzare ghiaccio o acqua eccessivamente fredda, altrimenti rischierai uno shock termico.

In questo caso, il corpo del cane percepisce una minaccia fredda esterna e combatterà per trattenere il calore, peggiorando la situazione.

Altri piccoli consigli per proteggere il cane dal caldo

  • mai lasciare il cane in auto in estate, anche se all’ombra, la temperatura sale di molti gradi in pochissimi minuti e i finestrini abbassati non servono a nulla.
  • attenzione alla tosatura, non tutti i cani vanno tosati, perché il pelo del cane è isolante sia per il freddo che per i raggi del Sole. Solo alcune razze vanno tosate, come i Barboncini, i Maltesi, i cani con il pelo a crescita continua, ma mai a pelle, lasciate sempre del pelo per proteggerli. Se volete aiutare le tipologie che invece non vanno tosate, come i Golden Retriever, gli Shiba, gli Akita, e i pastori in genere, potete portarli in Toelettatura e sfoltire il pelo, rimuovere tutto il pelo morto e alleggerirli, ma mai tosarli, si scotterebbero e non avrebbero protezioni.
  • evita anche le aree cani, il caldo è spossante e potrebbe rendere i cani più stressati e reattivi, se vedete che un’area è già abbastanza affollata, meglio lasciar stare e andare altrove.
  • concedi al cane tutto il riposo che necessita. Molto spesso dormono o sonnecchiano per non far alzare la loro temperatura.

Lascia un commento