Consulenza gratuita +39 3490572210​

Labrador Retriever: dinamico e affettuoso

Beatrice Di Mauro
labrador

Il Labrador: una delle razze più conosciute e diffuse!

È il cane che viene spesso scelto come compagno di vita da famiglie con bambini per il suo aspetto tanto dolce e affabile che lo rende, nell’immaginario, l’amico perfetto di pomeriggi di coccole e giochi.

Ma è proprio così?

Conosciamolo meglio!

Labrador: Origini

isole di labrador e terranova

Il Labrador Retriever è di origine americana, per l’esattezza del Nord America, la regione dei laghi e delle Isole di Labrador e Terranova

Ci sono degli scritti dell’Ottocento che utilizzano indistintamente i termini Labrador e Terranova.

Infatti questi due cani hanno un antenato in comune, un progenitore chiamato cane di St. John, che si crede fosse più grande del Labrador e più piccolo del Terranova. 

Per ottenere l’aspetto coccoloso a cui siamo abituati oggi, sembra sia stato utilizzato il Caõ de Castro Laboreiro, cane spagnolo molto simile a un mastino dal muso dolce. 

Sono cani da riporto, lavorano in squadra con i Pointer e sono molto legati al loro cacciatore.

Noi oggi conosciamo il fantastico cane biondo di “Io e Marley”. Confesso di non aver mai visto il film, non ne ho la forza, ma in origine erano esclusivamente neri o marroni (chocolate).

Il biondo, detto anche miele o champagne, è stato introdotto quando questa razza è approdata in Europa.

Molto poco diffusi all’inizio, ma una volta sbarcati nel Vecchio Continente, i Labrador sono stati notati dai cacciatori per le loro potenzialità e ora sono dei cani da lavoro infaticabili.

Labrador: Aspetto

labrador aspetto

I Labrador sono dei cani robusti, di tipo lupoide, ossia con una struttura ossea simile a quella del lupo e con le zampe palmate

Eh sì, questi cani hanno le dita palmate! Per questo sono ottimi nuotatori e vengono utilizzati molto spesso nel soccorso in acqua, non solo per la loro bellezza ma anche per predisposizione genetica.

Inoltre, proprio il loro corpo robusto, le mascelle forti e le zampe palmate li rendono i perfetti compagni dei cacciatori di anatre ma anche di pescatori: non è raro, infatti, che vengano mandati a recuperare pesci sfuggiti alle reti.

Il torace e l’addome particolarmente ampi identificano questo tipo di cane come “tipo digestivo”.

Questo vuol dire che la loro struttura fisica lascia molto spazio agli organi dell’apparato digerente, a differenza di altre razze come i Levrieri che, con quel vitino invidiabile, sono detti di “tipo respiratorio”.

I Labrador hanno una bocca molto forte e al contempo delicata, funzionale all’attività di caccia acquatica.

Quando recuperano le prede dall’acqua, infatti, devono prestare molta attenzione: le prede sono impregnate e pesanti, ma non possono stringerle troppo tra i denti altrimenti carne e piumaggio sarebbero rovinati! 

È un’operazione molto complicata, per la quale serve concentrazione e autocontrollo. 

Gli occhi in genere sono color nocciola e posti lateralmente sulla testa, per avere maggior visibilità, e le orecchie di medie dimensioni e pendule.

Per molto tempo è circolata sul loro conto una leggenda secondo la quale sarebbero stati incrociati con le lontre a causa del loro amore per l’acqua, del mantello impermeabile e della forma particolare della coda.

Carattere e Motivazioni del Labrador

carattere labrador

I Labrador sono cani con una grandissima energia, non li può spegnere nessuno: una volta che hanno preso la tangente possiamo solo rassegnarci e aspettare che finiscano le batterie, sperando che non abbiano la dynamo!

Hanno una grande voglia di collaborare, di stare accanto ai propri compagni e membri del branco e di distruggere le pantofole del papà.

Se non li si tiene impegnati, corpo e mente, troveranno loro il modo di occupare la giornata.

Per questa loro dinamicità e per la voglia di interagire con l’uomo, sono i cani più usati a livello globale come cani da assistenza, da salvataggio e da recupero. Molto frequentemente si vedono anche a fianco degli anziani come cani da pet therapy.

Sono dei grandissimi comunicatori, sia con altri cani che con le persone. 

Capita, però, che una volta “inviato il messaggio” non aspettino la spunta blu di whatsapp, e partano alla carica senza leggere la risposta.

Per questo vengono spesso sgridati dagli altri cani o spaventino addirittura le persone. 
In poche parole, sono bravi oratori ma pessimi ascoltatori. 

Adorano inoltre prendere oggetti e nasconderli per tutta casa, in anfratti o sotto le cucce. 

Insomma, se non ritrovi i calzini e hai un Labrador in casa, non dare subito la colpa alla lavatrice ma prova a guardare dietro il divano o sotto il letto.

Famiglia ideale per il Labrador

labrador in famiglia

La famiglia ideale per questo dinamico biondo è senza dubbio una famiglia, con o senza bambini, energica e soprattutto molto paziente.

Il Labrador deve essere compreso, amato e mai lasciato da parte o in giardino. Per questo cane il contatto con la famiglia è la ragione stessa di vita, oltre al cibo e alla spazzatura incustodita.

Nonostante siano molto energici, sanno anche essere molto contenuti e riservati, delicati e soprattutto empatici. 

Ti è mai capitato di avere la giornata storta, essere giù di morale e desiderare che qualcuno ti stringesse forte forte? Ecco, i Labrador sono assolutamente i migliori in questo. 

La loro empatia, la capacità di leggere e provare e capire le emozioni altrui, si ritiene che sia una delle più sviluppate nel mondo canino, motivo per cui i cani d’assistenza sono quasi sempre Labrador.

Se vuoi rendere felice il tuo Labrador o fargli un regalo per il compleanno, portalo a nuotare.
Fiume, mare, lago, pozza di fango, non importa, a lui basta che sia abbastanza fondo da farci un bel bagno!

Nonostante questi aspetti così positivi, mi sento di sconsigliare questo cane a famiglie da divano o che non hanno possibilità di stare molto tempo in sua compagnia.

Questi fantastici esseri hanno bisogno di contatto fisico e devono poter vivere la persona che si prende cura di loro. 

Per i Labrador, una giornata fatta da 24 ore potrebbe anche non bastare!

Labrador e alimentazione

labrador alimentazione

Il Labrador è solitamente un buongustaio!

Non si fa pregare molto per lucidare la ciotola ed oltretutto ha dalla sua quello sguardo capace di mettere in crisi il proprietario più rigoroso, riuscendo così ad ottenere qualche extra di troppo.

Proprio per questo, devi fare molta attenzione perché il rischio di obesità è molto elevato, specie nelle femmine sterilizzate e in generale, anche nei maschi, se non hai la possibilità di fargli fare tanta e bella attività durante la giornata.

In particolare, devi prestare attenzione alla scelta del cibo industriale, spesso tanto ricco di carboidrati o legumi da mettere velocemente in crisi il peso forma ideale.

Se scegli un cibo già pronto, quindi, accertati che l’ingrediente principale all’interno della composizione sia davvero la carne: in questo modo aumenterà la massa muscolare del tuo cane a discapito del grasso.

La stessa attenzione riponila nella scelta dei premietti e degli extra.

Evita, per esempio, ogni forma di carboidrato come il pane secco e prediligi, anche in questo caso, quei prodotti in cui la carne è il primo ingrediente.

Mi raccomando, poi, so che è difficile ma non eccedere nella frequenza e nella quantità con cui glieli offri.

È davvero molto importante riuscire a far mantenere ad un cane il suo peso corretto, a maggior ragione ad un Labrador che è una delle razze a rischio per la displasia dell’anca, patologia che con l’aumento del peso può solo peggiorare.

Se desideri capire qual è l’alimentazione migliore per il tuo Labrador contattaci per una consulenza alimentare gratuita e personalizzata: CLICCA QUI!

Lascia un commento