Consulenza gratuita +39 3490572210​

Sali minerali e il loro equilibrio per il benessere di cani e gatti

Autore:

Beatrice Di Mauro

Pubblicato il:

Condividi:

sali minerali

I sali minerali e il loro equilibrio sono di fondamentale importanza per il benessere di cani e gatti e questa è sicuramente la caratteristica principale di unicità dei prodotti Reico

Ma cosa si intende per equilibrio minerale e perché è così importante per ogni essere vivente?

In poche parole, un organismo in equilibrio minerale è un organismo in cui la sua parte acida e la sua parte basica sono in perfetto equilibrio tra loro

Raggiungere e mantenere questa perfetta condizione di equilibrio significa garantire all’organismo in concreto che le sue cellule possano rigenerarsi, che possa espellere in maniera completa e costante tutte le sostanze indesiderate e che il suo sistema immunitario funzioni al meglio.

Insomma, significa porre le basi per una vita sana!

Questo equilibrio può essere raggiunto attraverso un’alimentazione corretta e uno stile di vita appropriato, tuttavia non è detto che questi due fattori bastino. 

Se veramente fosse sufficiente un’insalatina e una corsetta per avere un equilibrio minerale perfetto, saremmo tutti felici, e invece no. 

Scopriamo allora quali sono le basi per ottenere questo equilibrio all’interno dell’organismo!

L’importanza dei sali minerali

Il concetto di equilibrio minerale è strettamente legato ai sali minerali.

Nello specifico solo assumendo, i giusti sali, quotidianamente e nella giusta combinazione, si può raggiungere una condizione di equilibrio.

Ormai sappiamo tutti quanto i sali minerali siano fondamentali per il benessere di un organismo, in quanto attivano e regolano delle importantissime funzioni biologiche e di accrescimento.

Più nel dettaglio, i sali sono attivatori di numerosi cicli metabolici, assicurano una effettiva assimilazione intracellulare, ossia tra cellule dello stesso tipo, e hanno un ruolo fondamentale nella formazione di denti e ossa e nella crescita e sviluppo di tessuti e organi.

Sono responsabili della regolazione osmotica, soprattutto del mantenimento dell’equilibrio acido/base, che è l’unico ambiente ottimale in cui le cellule riescono a vivere e a rigenerarsi.

Anche la medicina più tradizionale ha ormai riconosciuto come il mantenimento di questo equilibrio sia tanto fondamentale da prevenire addirittura malattie importanti, come alcune forme tumorali.

Fattori importanti per l’equilibrio minerale

Affinché l’apporto dei sali minerali sia funzionale al raggiungimento di questo equilibrio, i fattori importanti sono due:

  • i sali minerali devono essere assunti regolarmente, in quanto sono sostanze che l’organismo espelle attraverso le feci, le urine, il sudore e per questo vanno reintegrati. 
  • devono essere assunti attraverso un bilanciamento corretto.

In teoria, assumere la giusta quantità d’acqua e seguire un’alimentazione corretta sono la chiave vincente. Tuttavia, non è così semplice: è molto difficile assumere la giusta quantità d’acqua e seguire un’alimentazione perfetta ogni giorno, ma anche se ci riuscissi non è detto che sia sufficiente! 

La nostra alimentazione, infatti, si basa spesso su molti prodotti impoveriti già in partenza

Molti alimenti che si trovano in commercio arrivano da sistemi di produzione intensiva, che attraverso l’utilizzo di additivi chimici, vanno a privilegiare i minerali acidi, attivatori dei processi di crescita, a discapito dei minerali basici.

Per questo, spesso con la sola con l’alimentazione non è possibile raggiungere una condizione di equilibrio.

Un’integrazione è, quindi, necessaria purché, però, sia completa e bilanciata.

E perché solo un’integrazione di questo tipo sia realmente efficace, ce lo spiega bene un principio di agronomia che, ad oggi, ha però trovato applicazione in diversi ambiti.

Legge dei minimi o di Liebig

La Legge dei minimi o legge di Liebig afferma che:

“La crescita è controllata non dall’aumentare progressivo delle sostanze disponibili, ma dalla disponibilità di quella più scarsa”

In parole più semplici, si è dimostrato che l’aumentare delle sostanze già abbondantemente disponibili, non migliora il fattore crescita di un organismo, qualsiasi esso sia; piuttosto, tale fattore viene migliorato solo dall’aumento della sostanza più carente.

Questo concetto vale anche per quello che riguarda la crescita nostra e dei nostri animali.

Spieghiamolo con una metafora!

Pensa al tuo organismo come a un barile, composto da tante doghe, ciascuna delle quali rappresenta un sale minerale.

Queste doghe sono tutte diverse: una più alta, una più bassa, una più grossa ed un’altra più sottile.

Nello specifico le doghe più grandi sono i sali minerali di cui il tuo organismo necessita maggiormente, come il calcio o il magnesio, mentre le più piccole rappresentano gli oligoelementi.

barile di liebig

Affinché il barile funzioni al meglio e quindi affinché il tuo organismo stia al meglio, non dovrà mancare nessuna doga, neppure la più piccola, altrimenti verrà sicuramente meno la tenuta stagna.

Ma non solo! La dimensione delle doghe, per quanto varia, dovrà essere ben proporzionata nel suo complesso.

Il barile sarà ben poco funzionale, infatti, se tra le doghe ce ne sarà anche solo una molto più corta rispetto alle altre.

Ricapitolando: affinché il barile riesca a contenere al meglio più acqua possibile e senza perderne neppure una goccia, è fondamentale che le doghe ci siano tutte e che queste siano ben proporzionate tra loro.

Allo stesso modo, affinché un organismo stia al meglio è fondamentale che assuma tutti i sali minerali nella sua completezza, nessuno escluso e nelle giuste proporzioni.

A questo oppugno resta una sola domanda a cui rispondere: qual è l’integrazione che garantisce un apporto completo e ben bilanciato dei sali minerali?

L’unica integrazione con queste caratteristiche è quella di origine naturale.

Le integrazioni di sintesi, e cioè quelle create in laboratorio, infatti, sono in grado di replicare solamente alcuni sali minerali che quindi non saranno mai presenti nella loro completezza.

Oltretutto, solo attraverso un’integrazione naturale un organismo riesce ad assimilare effettivamente ciò di cui ha bisogno e ad espellere tutto ciò di cui non necessita.

Tutto questo cosa c’entra con Reico? 

O meglio, come fa Reico a far sì che i suoi prodotti consentano di raggiungere un equilibrio minerale?

L’equilibrio minerale di Reico

I prodotti di Reico consentono all’organismo di cane e gatto di raggiungere una condizione di equilibrio attraverso una particolare miscela di alghe

Si tratta di alghe selezionate, raccolte e lasciate essiccare in Normandia, presso un’azienda a conduzione familiare. 

Le alghe vengono poi sfibrate e sottoposte ad un particolare processo di micronizzazione, ossia un processo che le trasforma in polvere sottilissima, così da entrare subito in circolo all’interno dell’organismo. 

Questa miscela viene poi aggiunta in quasi tutto il cibo Reico come ingrediente, in particolare in tutto l’umido, per cane e per gatto, e in quasi tutto il secco. 

Inoltre, c’è anche un integratore, composto esclusivamente da questa polvere di alghe, che può essere utile anche a chi non utilizza i cibi di questa azienda come, per esempio, da chi segue la dieta BARF.

Ma non è tutto perché ne esiste una versione anche ad uso umano: in questo caso, la particolare miscela è stata inserita all’interno di capsule.

In definitiva

Immagino che ora ti sia chiaro di come Reico è sicuramente cibo di qualità e appropriato alla specie, ma non solo!

Reico è in tutto e per tutto una via concreta per consentire ad ogni organismo, qualsiasi esso sia, di fare scorte di salute a cui potrà attingere ogni volta che ne avrà la  necessità.

Ti ricordo che se vuoi conoscere al meglio i prodotti di Reico e capire quelli che possono afre più al caso tuo, puoi contattarci per una consulenza personalizzata e gratuita.

Per farlo, CLICCA QUI.

Saremo solo felici di esserti di aiuto!

Lascia un commento